Come fare una mousse di cachi originale!

Prima di salutare gli ultimi cachi della stagione, devi assolutamente provare questa ricetta!
Ho iniziato col voler fare una mousse con questo frutto squisito, poi accostando alcuni ingredienti l’ho trasformata in una specie di multistrato-tiramisù-barattoloso ed il risultato è stato delizioso!
Non ho utilizzato uova, così sarà un dolce più leggero… provalo e se ti piace condividi!
Ecco la ricetta 🙂

Se vuoi ricevere gratuitamente altre ricette e consigli, iscriviti alla mia newsletter! C’è subito un REGALO per te…

Iscrivimi!

Barattoli golosi
Tempo di preparazione… circa un’ora.
Ingredienti
100 gr di mascarpone (va bene anche ricotta)
200 gr di panna montata
500 gr polpa cachi (belli maturi)
Biscotti amaretti a piacere
Biscotti savoiardi
Scaglie di cioccolato oppure marroni glassati
Bagna per dolci a piacere (ad esempio acqua, zucchero e spremuta di arancia se si vuole una cosa analcolica, oppure si può usare un po’ di anice diluita in acqua, oppure del caffè lungo!)

Procedimento
Prepara in anticipo la panna montata, dividila a metà in due contenitori (servirà in

2 modi per cucinare la zucca in modo creativo!

Il mio orto questa estate ha ospitato delle meravigliose piante di zucca.
Le ho seminate, curate, trapiantate, annaffiate, protette e per fortuna nonostante la siccità 4 zucche sono sopravvissute!
Esistono un milione di blog e libri dove potete trovare ricette dedicate a questo meraviglioso frutto della terra.
Io vi regalo 2 miei esperimenti molto gustosi… perfetti per l’autunno e per l’inverno!
Fatemi sapere cosa ne pensate!! E se vi piacciono condividete! 😉

SQUISITEZZA ALLA ZUCCA
Ovvero come fare una purea deliziosa che piace anche ai bambini!

Io la preparo con le patate… non la chiamo “vellutata” perché i veri cuochi storcerebbero il naso!!
Ingredienti
600 gr di patate
700 gr di zucca
1 litro di brodo vegetale
1 foglia di alloro
Soffritto di cipolla, sedano e carota
Olio extravergine d’oliva
Ingrediente segreto: erbetta pepe
Procedimento
Metti prima di tutto a preparare il brodo. Dato che ci vorrà un po’ di tempo, ritagliati almeno mezzora di libertà…
Taglia zucca e patate a cubetti.
Scalda l’olio in una casseruola capiente ed

Come ricaricarsi dopo una settimana di lavoro

Il tanto desiderato venerdì è arrivato e così lo stress e la stanchezza accumulati dalla settimana di lavoro alle spalle.
Quante volte nei giorni di riposo ti sei ritrovato a DOVER per forza fare qualcosa?
DOVER organizzare, DOVER vedere amici, DOVER vedere i familiari….
DOVERE, DOVERE, DOVERE!
Ed ecco che, insieme al giorno di riposo arriva anche l’emicrania.
A me succedeva SEMPRE! Così ho cercato una soluzione…
Le aspettative che si hanno quando sta per arrivare il weekend dopo una settimana di duro lavoro, sono sempre troppo alte.
E va a finire che non ci godiamo nulla.
Ti posso dimostrare come invece basta davvero pochissimo per uscire da questo impasse!

Se hai letto qualcosa su di me nel mio blog, saprai già che faccio parte di coloro che hanno scelto la decrescita felice nella propria vita.

Cos’è la decrescita felice? Se questo tema ti appassiona e vuoi documentarti meglio ti invito ad iscriverti alla mia newsletter. È mensile quindi non ti

Come fare una marmellata d’uva (fragola)… con ingrediente segreto!

Autunno, vendemmia… e se volessimo conservare quel sapore unico dell’uva appena raccolta?
Semplicissimo.
La trasformiamo in una squisita marmellata!
Ebbene sì, anche se l’uva è un frutto molto ricco di acqua e quindi risulterebbe liquida, ho trovato il trucchetto per addensarla senza utilizzare niente di strano.
Inoltre la mia ricetta (che ti svelo tra poco!) ha anche 2 ingredienti segreti…
In giardino ho una piccola vite che si arrampica su un lato della siepe ed ho scoperto con sommo piacere essere uva fragola. Non amo molto questo frutto ma il suo profumo e l’aroma particolare mi hanno fatto venir voglia di sperimentare una marmellata, arricchita da altri 2 sapori che adoro e che in questo periodo di inizio autunno ci stanno davvero bene!
Raccolta uva fragola
Pronti per la ricetta della marmellata di uva fragola?
Cominciamo!

Strumenti
Barattoli di vetro

Ingredienti (+ ingredienti segreti!)
 
1 kg di succo di acini d’uva fragola o altro tipo
(Questo peso dipende dai grappoli ovviamente è difficile

Orto, consociazione e Solstizio… un tris vincente!

Mi piace sbirciare l’orto dai rami degli alberi.
Mi fa sentire come parte di quel mondo fatato, nascosto tra le cortecce e il muschio, le foglie rampicanti e i fiori…

Il mio orto è proprio come me: ingarbugliato e caotico.
L’esperimento della consociazione comunque è andato avanti, non ho utilizzato nessun pesticida nonostante le tantissime formiche e pidocchietti, ho solamente vaporizzato ogni giorno con macerato d’aglio e ortica ed annaffiato tutte le sere al tramonto.
Per una buona consociazione tra le specie i miei pomodori convivono sereni con basilico e fiori di tagete; i cavolfiori con le verze si divertono parecchio accanto alle patate che han stretto amicizia con zucche e zucchine.
Le zucche luffe infoltiscono le foglie accanto alle biete che crescono ribelli… le carote non sono state un granché simpatiche invece.

In un angolo remoto si incrociano meloni, melanzane e cocomeri, mentre i fagiolini sonnecchiano sotto il pero e l’ulivo, lentamente vengono su…
Non

Dall’orto alla tavola, passando per ricordi antichi…

Nonostante gli sbalzi di temperatura e il gelo che nel mese scorso ha distrutto gran parte dell’orto, alcune piante sono riuscite a sopravvivere con mia grande soddisfazione!
Passeggiando questa mattina ho raccolto un po’ di fave e pisellini, qualche foglia di bieta e un po’ di menta romana selvatica (anche detta mentuccia). La ricetta è molto semplice e veloce e permette di cucinare in poco tempo un piatto gustoso e saporito…
PROCEDIMENTO
Lavate bene tutti gli ortaggi, le quantità sono a piacere, abbondate pure con ciò che vi piace di più! io ho messo fave, piselli piccoli e bieta.
Fave fresche
Bieta fresca
In una casseruola mettete a soffriggere un po’ di cipolla, carote e sedano in un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva.
Quando il soffritto sarà pronto ed il profumo avrà conquistato la cucina, aggiungete le foglie di mentuccia, le fave, i piselli e fate cuocere un paio di minuti a fuoco allegro.
Soffritto