Dall’orto alla tavola, passando per ricordi antichi…

Nonostante gli sbalzi di temperatura e il gelo che nel mese scorso ha distrutto gran parte dell’orto, alcune piante sono riuscite a sopravvivere con mia grande soddisfazione!

Passeggiando questa mattina ho raccolto un po’ di fave e pisellini, qualche foglia di bieta e un po’ di menta romana selvatica (anche detta mentuccia). La ricetta è molto semplice e veloce e permette di cucinare in poco tempo un piatto gustoso e saporito…

PROCEDIMENTO

Lavate bene tutti gli ortaggi, le quantità sono a piacere, abbondate pure con ciò che vi piace di più! io ho messo fave, piselli piccoli e bieta.

fave fresche
Fave fresche
bieta fresca
Bieta fresca

In una casseruola mettete a soffriggere un po’ di cipolla, carote e sedano in un paio di cucchiai di olio extravergine di oliva.

Quando il soffritto sarà pronto ed il profumo avrà conquistato la cucina, aggiungete le foglie di mentuccia, le fave, i piselli e fate cuocere un paio di minuti a fuoco allegro.

Soffritto con menta romana
Soffritto con mentuccia

A questo punto aggiungete la bieta tagliata grossolanamente ed aggiustate di sale e pepe.

Fave piselli e bieta
Fave, piselli e bieta

Abbassate il fuoco e fate cuocere lentamente, aggiungete una tazzina di acqua (oppure brodo vegetale) se vedete che i legumi si stanno asciugando troppo.
Quando noterete che le fave avranno cambiato colore, passando dal loro verde acceso ad un tono più grigio, saranno pronte!

Questo è un piatto molto antico e povero, le mie nonne lo cucinavano sempre al rientro dal lavoro nei campi, dava loro l’energia necessaria per affrontare tutta la giornata! Oggi potremmo considerarlo un piatto unico, oppure un contorno corposo. Io lo preferisco poco tiepido, quasi freddo e l’ho accompagnato ad una insalatona mista di lattuga, pomodori, mele e semi di girasole!

Piatto unico fave e piselli

CONSIGLIO GOLOSO!

Per trasformare questo piatto in un primo delizioso, cuocete della pasta corta al dente, una parte dei legumi frullateli con il minipimer aggiungendo un filo di olio extravergine di oliva.
Saltate la pasta ai legumi rimasti ed aggiungete alla fine quelli frullati.
Mantecate con una spolverata di pecorino romano ed un pizzico di finocchietto selvatico!

Buon appetito!

Related Post

2 comments

  1. Sicuramente da provare😉👌

    Rispondi

Write a comment